Connect with us

Hi, what are you looking for?

TechJournal – Il Blog Italiano su Apple, Tech, Gaming e SmartHomeTechJournal – Il Blog Italiano su Apple, Tech, Gaming e SmartHome
img 3058
img 3058
img 3058

Apple

Mark Zuckerberg critica Apple “Apple Vision Pro non offre soluzioni magiche”

In un incontro aziendale con i dipendenti, il CEO di Meta, Mark Zuckerberg, ha discusso della recente presentazione dell’Apple Vision Pro.

Zuckerberg ha dichiarato che il Vision Pro non presenta “soluzioni magiche” che Meta non abbia già considerato e che il visore ha un costo “sette volte superiore” rispetto al recentemente annunciato Quest 3.

La differenza tra Apple Vision Pro ed il progetto di Meta, è che uno dei due sta affossando le finanze dell’azienda mentre l’altro è probabilmente un’innovazione che aprirà la strada ad un nuovo modo di lavorare e fruire contenuti (ndr)

Il CEO ha osservato che l’annuncio di Apple “mostra davvero la differenza nei valori e nella visione che le nostre aziende hanno”, sottolineando che l’obiettivo di Meta è quello di offrire prodotti “accessibili e alla portata di tutti”. Il prezzo del Vision Pro sarà di 3.499 dollari, mentre il Quest 3 sarà venduto a 499 dollari.

L’obiettivo di Meta con il metaverso è principalmente di natura sociale, mentre il Vision Pro sembra avere un’esperienza più isolata. Zuckerberg ha ammesso che l’approccio di Apple “potrebbe effettivamente rappresentare la visione futura dell’informatica”, ma non è ciò che lui desidera:

“Apple ha finalmente annunciato il suo visore, quindi voglio parlarne per un secondo. Ero davvero curioso di vedere cosa avrebbero presentato. E ovviamente non l’ho ancora provato, quindi imparerò di più mentre ci giocheremo e vedrò cosa succede e come le persone lo usano.

Da quanto ho visto finora, posso dire che la buona notizia è che non ci sono soluzioni magiche che i nostri team non abbiano già esplorato o considerato. Hanno optato per un display ad alta risoluzione e, considerando anche tutta la tecnologia necessaria per supportarlo, il costo è sette volte superiore e richiede tanta energia da necessitare di una batteria e di un cavo collegato per utilizzarlo. Hanno scelto questo compromesso di progettazione e potrebbe avere senso per i casi specifici che stanno cercando di soddisfare.

Penso che il loro annuncio mostri davvero la differenza nei valori e nella visione che le nostre aziende hanno. Noi innoviamo per garantire che i nostri prodotti siano il più possibile accessibili e alla portata di tutti, e questo è un aspetto fondamentale di ciò che facciamo. Finora abbiamo venduto decine di milioni di dispositivi.

Ancora più importante, la nostra visione del metaverso è principalmente di natura sociale. Si tratta di persone che interagiscono e si sentono più vicine in modi nuovi. Il nostro dispositivo riguarda anche l’essere attivi e fare cose. Al contrario, in ogni demo mostrata da Apple, c’era una persona seduta su un divano da sola. Voglio dire, potrebbe essere la visione futura dell’informatica, ma non è ciò che voglio. C’è una vera differenza filosofica nell’approccio che stiamo adottando. Vedere ciò che hanno presentato e come concorreranno mi rende ancora più entusiasta e, in molti modi, ottimista riguardo all’importanza e al successo di ciò che stiamo facendo. Sarà un viaggio divertente.”

Pochi giorni prima della WWDC, Meta ha presentato il suo Meta Quest 3, nella speranza di poter precedere Apple

banner tj instagram
Written By

Andrea è uno sviluppatore PHP classe 1990. Appassionato di tecnologia fin da bambino, si evolve nel tempo come programmatore. "Amo la tecnologia, è il mio lavoro, il mio pane quotidiano, sono appassionato dei prodotti Apple e di tutto ciò che ruota attorno all'ecosistema"